Francia – spagna 2-1

Zidane apre le marcature

Zidane ha l’occasione di segnare quando si infila nell’area di rigore avversaria e aggancia il passaggio basso di Dugarry, ma sbaglia. Ci riesce però al 32′, spedendo di destro nell’angolo alto della porta spagnola, dopo il fallo di Aranzabal su Djorkaeff. La Spagna pareggia al 38′ con Mendieta dal dischetto, con un calcio di rigore concesso per un’entrata di Thuram su Munitis. Un minuto prima dello scadere del primo tempo c’è ancora una superba azione offensiva: la galoppata di Vieira lo porta a servire Djorkaeff che da 10 metri infila con classe il pallone alle spalle di Cañizares.

Secondo tempo esplosivo

Alfonso tira subito nel 1° minuto del secondo tempo su cross di Munitis, ma Barthez si tuffa rapido per parare. Poi i francesi bloccano il gioco degli spagnoli fino alla metà della ripresa, quando Vieira salva di testa la punizione battuta da Guardiola. Dal calcio d’angolo si crea una mischia in area e il pallone viene spazzato via. Guardiola tira con forza da 25 metri, colpendo però Desailly. La stessa cosa succede dall’altro lato, con Salgado che si oppone ad una percussione di Vieira, mentre una punizione di Djorkaeff da 30 metri sfiora il palo. Dopo quest’azione la partita diventa esplosiva. Barthez è giudicato colpevole di un fallo su Abelardo Fernández e Collina assegna un rigore, che non può non far ripensare al rigore concesso nei tempi di recupero contro la Iugoslavia, che aveva riacceso le speranze spagnole.

La differenza sta soltanto nel fatto che Mendieta che lo aveva realizzato ora è fuori, e Raúl questa volta sbaglia tirando alto. La Spagna non molla fino all’ultimo ed ha ancora la possibilità di pareggiare, ma il colpo di testa di Urzaiz scheggia la traversa, permettendo alla Francia di conservare una meritata vittoria.

Precedente ALESSANDRO NESTA Successivo ALESSANDRO DEL PIERO en FIFA ultimate team

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.