INTER – LAZIO 1 – 1 – Fifa ultimate

La Lazio spreca una grandissima occasione, quella di portarsi a tre punti dalla Roma con due giornate al termine. Gli uomini di Zoff dominano, anzi monopolizzano la partita di fronte a un Inter in palla che non riesce a fare che due o tre tiri in porta in tutta la partita. Crespo e compagni sprecano occasioni su occasioni, ma non bisogna dimenticare la serata di grazia di Ballotta, uno che a Brescia quei tiri gli faceva tutti entrare.


Ma ieri era a difendere la porta dell’Inter, e riesce a tenere la partita sull’ 1 a 0, fino all’eurogol di Dalmat che da 30 metri batte Peruzzi.
Ora per la Lazio non si fa difficile, ma impossibile, visto il sorpasso della Juventus ai loro danni avvenuto grazie alla vittoria dei bianconeri sul Perugia.

LA PARTITA
Come già detto la partita è un monologo laziale, dopo appena 14′ la Lazio sfiora il gol con Crespo che servito da Poborsky spedisce la palla fuori con un bel colpo di testa. Non passano neanche 4′ che la Lazio ci riprova, Claudio Lopez a dieci metri da Ballotta gli tira la palla addosso. Vieri lascia la gara dopo appena 22′ toccato duro da Mihajlovic, al suo posto Hakan Sukur. Continua l’assedio dei biancazzurri che prima con Crespo al 23′ manda fuori dal dischetto di rigore, poi con Lopez che supera Ballotta ma non Zanetti, che salva sulla linea. Al 33′ ci riprova Crespo da vicino, ma Ballotta para proprio tutto e devia, ci prova Lopez in diagonale e di nuovo Crespo in meno di un minuto.
Alla mezz’ora si vede l’Inter (woh!!) che con un tiro da trenta metri di Jugovic prende la traversa dopo che la Lazio in mezz’ora aveva fallito sette occasioni e una traversa.
L’incubo non è ancora terminato, c’è spazio ancora per altre tre palle gol, ci prova Crespo poi Simeone e di nuovo Crespo, che questa volta non sbaglia. Su calcio d’angolo il muro interista si arrende davanti al capocannoniere che realizza il meritatissimo vantaggio.
Tre minuti dopo un boato nella curva Laziale: Coco porta in vantaggio il Milan contro la Roma, ora la Lazio è a -2 ! C’è ancora tempo per altre due occasioni laziali, con Poborsky e Crespo, ma il primo tempo finisce qui.
Ricomincia la partita, ricomincia l’assedio, dopo 5′ la Lazio sfiora il gol con Poborsky.
L’Inter riesce ad affacciarsi nella metà campo avversaria cercando di salvare l’onore. Ormai la partita stà per finire, è il 92′, ma inesorabile arriva la beffa. Pancaro commette fallo su Recoba, batte lo stesso per Dalmat che da trenta metri la mette li dove Peruzzi non arriva. Curva laziale gelata, mentre all’Olimpico si ode un boato, ora lo scudetto è a tre punti.

LA PARTITA
L’Inter pareggia con un grande orgoglio, non fa niente tutta la partita e riesce comunque a pareggiare. La Lazio fa una partita da suicidio riuscendo a sbagliare palle gol più facili da realizzare che sbagliare.
Lo scudetto ora è quasi impossibile, visto che per vincere deve sperare che la Roma le perda tutte e due e la Juventus ne pareggi almeno una.

Precedente Totti pronto a colpire - EURO 2000 Successivo Trezeguet si “rifugia” a Manchester

Lascia un commento

*